L’utilizzo di antibiotici e l'antibiotico-resistenza in Toscana - Secondo report della Rete di Sorveglianza dell’Antibiotico Resistenza in Toscana (2015)


coperta 84 Collana dei Documenti ARS, n. 84

Il quadro delle antibiotico-resistenze in Toscana nel 2014 evidenzia problematiche importanti soprattutto per quanto riguarda alcuni patogeni Gram-negativi (E. coli, K. Pneumoniae e Acinetobacter spp.), per i quali si registrano percentuali di resistenze verso gli antibiotici saggiati superiori alla media nazionale ed europea. Il consumo di antibiotici invece risulta inferiore alla media italiana ed europea e mostra tra il 2013 e il 2014 un decremento sul territorio e un incremento in ospedale.

Questi sono alcuni dei risultati riportati nel Secondo report della Rete di Sorveglianza dell'Antibiotico-Resistenza in Toscana (SART).
Questo report è il frutto del lavoro promosso da Regione Toscana a partire dal 2013 (DGR 1258/2012 e DGR 1138/2014) che ha previsto la realizzazione di un Sistema regionale per la sorveglianza dell'antibiotico-resistenza attraverso una rete di sorveglianza basata sui Laboratori di microbiologia delle Aziende sanitarie. Quest'anno hanno aderito alla rete tutti i 14 laboratori presenti in Toscana, coprendo così l'intero territorio regionale. Inoltre, assieme ai dati di antibiotico-resistenza, sono stati riportati dati relativi al consumo di antibiotici negli ospedali toscani e sul territorio. Tutti i dati toscani 2014 sono stati messi a confronto con quelli italiani ed europei relativi al 2013, ultimi disponibili al momento della stesura del report sul sito dell'ECDC; nel corso delle prossime settimane i confronti verranno aggiornati con i dati europei aggiornati al 2015, ora disponibili.

Il report esce in occasione della 'Settimana mondiale sull'uso consapevole degli antibiotici' (16-22 novembre) voluta dall'OMS e della 'Giornata europea degli Antibiotici' (18 novembre) coordinata dall'ECDC, iniziative entrambe mirate a sensibilizzare sul tema della resistenza agli antibiotici e sull'uso prudente degli antibiotici stessi. Questo report costituisce un'indispensabile base di conoscenza per pianificazione, realizzazione e monitoraggio messa in atto di iniziative di contrasto all'antibiotico-resistenza nella nostra regione.

Per saperne di più consulta l'indice e la pubblicazione

21/12/2015
Pubblichiamo oggi un aggiornamento del report L'utilizzo di antibiotici e l'antibiotico-resistenza in Toscana - Secondo report della Rete di Sorveglianza dell’Antibiotico Resistenza in Toscana con i dati di confronto europei, resi pubblici a novembre dall'ECDC, relativi al 2014. Anche questi dati confermano il quadro già messo in evidenza nella prima versione del rapporto, da cui emergono problematiche importanti soprattutto per quanto riguarda la resistenza ad alcuni patogeni Gram-negativi. Si conferma un utilizzo di antibiotici in Toscana ridotto in ambito ospedaliero ed elevato sul territorio rispetto al dato italiano.

Rendiamo inoltre oggi disponibile sul sito un file excel con i profili di resistenza per specifico laboratorio auspicando che siano utili nelle singole realtà al fine di fare confronti specifici e definire azioni di contrasto all'antibiotico-resistenza.






Per approfondire