28/3/2020

Non sono consentiti i viaggi all’estero od in Italia per turismo, ma solo per comprovate esigenze di lavoro, situazioni di necessità o motivi di salute. 

28/3/2020

L'11 marzo 2020 l'OMS ha confermato che la COVID-19 può essere caratterizzata come una pandemia: lprima scatenata da un coronavirus. 

28/3/2020

La situazione è in evoluzione: i dati sono aggiornati man mano che nuove informazioni sono disponibili. 

28/3/2020

Consigli e raccomandazioni per affrontare l'emergenza.

28/3/2020

La situazione è in rapida evoluzione i dati disponibili vengono aggiornati man mano che nuove informazioni sono messe a disposizione. 

27/3/2020

Durante il periodo della pandemia di Coronavirus molti interventi chirurgici elettivi, come le protesi d'anca e di ginocchio, sono stati rinviati. L’Istituto superiore di sanità (ISS) ha pubblicato consigli e raccomandazioni che si possono seguire anche a casa, in attesa dell'intervento.

27/3/2020

Le organizzazioni sanitarie hanno conosciuto negli ultimi decenni in molti casi uno sviluppo per giustapposizioni successive e l’alta complessità organizzativa del sistema non è stata sempre accompagnata da una di progettazione di lungo termine.

27/3/2020

Info su sorveglianza, report ISS sui decessi, info su terapia e corsi di formazione, indicazioni per gruppi di popolazione e per patologia, buone pratiche, una bibliografia sempre aggiornata.

26/3/2020

La situazione COVID-19 in Italia è in evoluzione e in continuo aggiornamento.
banner ultime notizie Italia coronavirus banner ultime notizie Toscana coronavirus

26/3/2020

I coronavirus (CoV) sono un’ampia famiglia di virus respiratori.
Il virus responsabile dell’attuale epidemia è un nuovo ceppo di coronavirus - deminato SARS-Cov2 - mai identificato in precedenza nell’uomo.

26/3/2020

Tutti i provvedimenti normativi adottati a livello nazionale per fornteggiare l'emergenza.

26/3/2020

Gli articoli e le news di approfondimento pubblicati sia sul nostro sito che sui nostri portali tematici.

25/3/2020

Le persone in carcere o in altri luoghi di detenzione sono probabilmente più vulnerabili all'epidemia di coronavirus (COVID-19) rispetto alla popolazione generale a causa dell’ambiente confinato in cui vivono. L'OMS ha predisposto una guida con le principali informazioni sull’epidemia di COVID-19 e le procedure applicabili in ambiente detentivo per prevenirne la diffusione.

19/3/2020

In seguito allo scoppio dell'epidemia di Covid-19 i governi si sono trovati, in poco tempo, ad affrontare una situazione di grave emergenza. L’obiettivo primario è diluire i contagi nel tempo per permettere agli istituti di cura di trattare in maniera adeguata gli ammalati. L’articolo mette a confronto le misure adottate in diversi paesi, tra cui Cina, Corea del Sud e alcuni stati europei.

18/3/2020

A partire dall'11 settembre 2019, sul sito ARS Toscana il monitoraggio sulla presenza del batterio NDM - New Delhi nei pazienti degli ospedali toscani, monitoraggio già avviato dal maggio scorso. Questo è l'aggiornamento del 18 marzo 2020.

4/3/2020

A partire dall'11 settembre 2019, sul sito ARS Toscana il monitoraggio sulla presenza del batterio NDM - New Delhi nei pazienti degli ospedali toscani, monitoraggio già avviato dal maggio scorso. Questo è l'aggiornamento del 4 marzo 2020.

18/2/2020

A partire dall'11 settembre 2019, sul sito ARS Toscana il monitoraggio sulla presenza del batterio NDM - New Delhi nei pazienti degli ospedali toscani, monitoraggio già avviato dal maggio scorso. Questo è l'aggiornamento del 18 febbraio 2020.

5/2/2020

Il nuovo coronavirus ha un tasso di letalità sensibilmente inferiore rispetto a quello osservato per SARS e MERS, anche se la sua contagiosità è maggiore. La popolazione più a rischio sono gli anziani, in particolare coloro che hanno un sistema immunitario indebolito a causa di comorbosità (compresenza di altre malattie), o precedenti interventi chirurgici.

5/2/2020

L'OMS è al lavoro per combattere l' "infodemia" e fornire informazioni tempestive e affidabili sul nuovo coronavirus 2019-nCoV: in particolare i team social media e comunicazione del rischio stanno lavorando a stretto contatto per rintracciare e rispondere a falsi miti e voci.